domenica 23 settembre 2018

Un giorno in alpeggio

Alpe Valanghe. Valle Maira. 2100 metri nel territorio di Marmora provincia di Cuneo. Alpi piemontesi al confine con la Val Grana e la Valle Stura. Molta roccia, ciclismo eroico e vie d’arrampicata.

Andimo a conoscere Roberta che gentilmente ha accettatto la mia idea: fotografare e raccontare una giornata in alpeggio

Arrivo appena in tempo per la prima mungitura delle vacche piemontesi.


 I ferri del mestiere


Giulio durante la mungitura al pascolo

La colazione delle ore 9.00 è la prima vera occasione per ritrovarsi e conoscersi. Qui conosco Robertina, amica e collaboratrice di Roberta, allevatrice di capre. Direttamente dalla Langa alla montagna. Nelle sue parole e nei suoi occhi c'è la consapevolezza di chi ama questo lavoro e ha realizzato un sogno.

 Foto profilo...

Andiamo al pascolo

Il latte appena munto è stato portato al laboratorio. Con Roberta e sua madre Giovanna andiamo a fare burro e formaggio. Durante la lavorazione è l'occasione per conoscere meglio la loro realtà.

 Roberta durante la lavorazione del latte.

Da qui nasce il nostale di alpeggio. Lo potere riconoscere dal marchio Nostrale d'Alpe

 La forma di Nostrale d'Alpe "Valanghe"

Roberta e la mamma lavorano sapientemente tutti i giorni il loro latte per produrre questo ottimo formaggio.
La stagionatura su assi di legno avviene nella cantina.

 La stagionatura del formaggio
In silenzio guardo e ascolto Roberta e Giovanna che lavorando. Mi spiegano con passione i loro gesti. La lavorazione del latte deve essere accurata e attenta, non ammette distrazioni.

La lavorazione del formaggio


La lunga mattinata si conclude con la lavorazione e il confezionamento del burro. Notate il bellissimo stampo in legno utilizzato.

La lavorazione del burro con lo stampo

Il burro confezionato

Il pomeriggio scorre tranquillo al pascolo e alla ricerca delle capre perdute. Proprio come fa il buon pastore.
Purtoppo al ritorno sapremo che il lupo ha avuto il sopravvento su una nella notte...


Intanto le vacche stanno tornando. Tutto é pronto per la mungitura serale.

 Il ritorno per la mungitura serale

Ringrazio e torno a valle.
 
Un alpeggio fatto da uomini e soprattutto donne che lavorano con amore e dedizione. Nei loro gesti c'é un attaccamento a questi animali e a questa terra. Se siete da quelle parte fermatevi!

Personalmente non è stato un addio, ma un arrivederci...


Nessun commento:

Posta un commento

Zafferano Polibri

Perchè coltivare lo Zafferano a Cuneo, o per essere più precisi in Valle Grana? Perchè dopo un'attenta analisi della caratteris...